Ogni nuovo arrivato a Tikehau prova la stessa sensazione:
"Il paradiso polinesiano esiste davvero, e io ci sono appena arrivato".

Tikehau

A 300 km a nord-est di Tahiti e a pochi chilometri da Rangiroa, l'atollo di Tikehau assomiglia a un'enorme piscina naturale, con lunghe spiagge di sabbia bianca e rosa che costeggiano la laguna. È anche conosciuta come "l'isola della sabbia rosa".

La laguna e la sua fauna

Che si tratti della forma quasi perfetta del suo anello di corallo, dell'infinita tavolozza di blu della sua laguna, della bellezza delle sue piantagioni di cocco o della rarità dei suoi abitanti, tutto contribuisce alla calma e alla serenità che sono le parole d'ordine di un soggiorno a cui i visitatori fanno fatica a porre fine...

Nelle sue acque, pesci multicolori di tutte le dimensioni, che si evolvono tra centinaia di specie di coralli, offrono un incredibile festival agli ospiti in visita. Jacques Cousteau ha descritto il mare circostante come uno dei più ricchi di pesci al mondo. La pesca è quindi, naturalmente, la principale attività economica degli abitanti. I pescatori sono esperti in tutte le forme di pesca e utilizzano spesso recinti per il pesce vicino alla passe. Tikehau è uno dei maggiori fornitori di pesce fresco ai mercati di Tahiti.

La flora di Tikehau

Magnifiche piantagioni di cocco, notevolmente ben tenute, conferiscono al paese quel verde sorprendente quando si arriva in aereo.

Anche la miriade di uccelli presenti sul motu merita una visita. Qui si possono scoprire uccelli come la Cannaiola dal becco lungo, il Ptilope delle Tuamotu, il Lori Nonnette (una specie rara nota anche come Lori blu di Tahiti), le Sterne maggiori, i Boobies dai piedi rossi e le Fregate di Ariel...

L'isola ha un'unica pass, un'apertura che consente il passaggio delle imbarcazioni, chiamata Tuheiava, situata a nord-ovest e sede del villaggio di pescatori. Su entrambi i lati del canale si trovano i famosi allevamenti di pesce, mentre alla fine del canale si trova un famoso sito per il surf.

Hai delle domande su Fafarua Lodge?

Trascorrere una vacanza in famiglia in un luogo appartato e in un contesto eccezionale come l'atollo di TIKEHAU può essere un progetto di vacanza molto interessante.
L'isola privata di FAFARUA è sicuramente il posto giusto.
Sull'isola privata è stato fatto ogni sforzo per fornire tutti i comfort necessari per un soggiorno piacevole in un ambiente che rimane piuttosto ostile per gli esseri umani non nativi.

Tuttavia, ci sono alcune realtà che devono essere tenute in considerazione.

Il concetto di isola privata e appartata si basa sull'idea di godere di un ambiente eccezionale, in pace e tranquillità, nel rispetto del sito e dei suoi occupanti.
Chiediamo ai nostri ospiti di condividere questi valori. Apprezziamo il buon umore, la musica e la convivialità in generale. Tuttavia, non possiamo tollerare urla, grida, discussioni o comportamenti aggressivi, indipendentemente dall'età degli ospiti.

I genitori hanno la responsabilità di sorvegliare i propri figli, sia negli edifici che negli spazi verdi, durante i bagni non sorvegliati o le escursioni.
Inoltre, l'ambiente naturale può presentare una serie di pericoli:
- Rischio di lesioni da corallo, onnipresente su un atollo,
- Numerose palme da cocco con noci di cocco che rischiano di cadere
- Nuoto non sorvegliato

La lontananza dell'isola deve essere presa in considerazione, poiché siamo a 30 minuti di barca (con mare calmo) dall'infermeria del villaggio (non c'è un medico sull'isola) e a un'ora di aereo dall'ospedale più vicino (a Tahiti).

L'uso di attrezzature come tavole da paddle, kayak, pinne, maschere e boccagli deve avvenire sotto la supervisione e la responsabilità dei genitori.

Le strutture, gli arredi e le decorazioni del lodge sono il risultato di oltre vent'anni di lavoro e spesso sono molto difficili da riparare o sostituire. Vi chiediamo quindi di comportarvi con rispetto e di fare un uso appropriato delle strutture, delle attrezzature fornite e dell'ambiente. La casa nel suo complesso non deve essere considerata come un parco giochi.

Le camere devono essere utilizzate in base alla loro normale occupazione, quindi una camera con bagno per 2 o 3 persone non può ospitare 4 o 6 persone, e le camere sono considerate luoghi di riposo e non di eccitazione. Il motu di 6 ettari e le sue spiagge sono a disposizione per l'esercizio fisico.

La lontananza dell'atollo e dell'isola privata rendono le condizioni di approvvigionamento molto complicate e costringono lo chef ad adattarsi costantemente a ciò che è disponibile.
Privilegiamo i prodotti freschi e locali e la maggior parte della nostra cucina si basa sul pesce in tutte le sue forme, pescato localmente, e, quando possiamo, su frutta e verdura locali.
È molto difficile fornire piatti "speciali per bambini" e adattarsi ai gusti specifici di ognuno. Vi consigliamo quindi di contattarci prima della prenotazione per sapere come possiamo soddisfare le vostre esigenze.

Allo stesso modo, la posizione isolata dell'isola privata e la necessità di essere autosufficienti per quanto riguarda l'acqua e l'elettricità impongono un uso ragionevole di queste due risorse, senza sprechi.

Per tutti questi motivi, pur essendo ben felici di accogliere i bambini, riteniamo che FAFARUA Private Island non sia una struttura "particolarmente adatta" ai bambini, soprattutto a quelli piccoli.
Per questo motivo, dopo dieci anni di esperienza, abbiamo deciso di non accettare più bambini di età inferiore ai 12 anni.
Siamo molto felici di accogliere bambini di età superiore ai 12 anni, e chiediamo alle famiglie che vengono con bambini di comprendere che questo sarà possibile solo se si sforzeranno di adattarsi a ciò che offriamo e alle regole di convivialità del "motu".

Trascorrere una vacanza con la famiglia in un luogo appartato in un'area eccezionale come l'atollo di Tikehau può essere un progetto di vacanza molto interessante.
L'isola privata di Fafarua è certamente il posto giusto.
Sull'isola privata, tutto è stato fatto per fornire i comfort necessari per un soggiorno piacevole in un ambiente che rimane piuttosto ostile ai non autoctoni.

Ci sono tuttavia alcune realtà da considerare.

Il concetto di isola privata appartata risponde all'idea di godere di un ambiente eccezionale con pace, tranquillità e rispetto per il luogo e i suoi abitanti.
Chiediamo ai nostri ospiti di condividere questi valori. Apprezziamo il buon umore, la musica e la convivialità in generale. Tuttavia, non tolleriamo urla, schiamazzi, risse o comportamenti aggressivi, indipendentemente dall'età degli ospiti.

I genitori hanno la responsabilità di sorvegliare i propri figli, sia negli edifici, sia nei terreni, sia durante il nuoto non sorvegliato, sia durante le escursioni.
Inoltre, l'ambiente naturale può presentare una serie di pericoli:
- Rischio di lesioni da corallo, onnipresente su un atollo,
- Numerose palme da cocco con noci di cocco che possono cadere,
- Nuoto non sorvegliato.

La lontananza dell'isola deve essere presa in considerazione, poiché siamo a 30 minuti di barca (con mare calmo) dalla clinica del villaggio (non c'è un medico sull'isola) e a un'ora di aereo dall'ospedale più vicino (a Tahiti).

L'uso di attrezzature come tavole da paddle, kayak, pinne, maschere e boccagli deve avvenire sotto la supervisione e la responsabilità dei genitori.

Gli impianti, gli arredi e le decorazioni del rifugio sono il risultato di oltre vent'anni di lavoro e spesso sono difficili da riparare o sostituire. Pertanto, chiediamo a tutti di essere rispettosi e di fare un uso appropriato delle strutture, delle attrezzature e dell'ambiente. La casa, nel suo complesso, non deve essere considerata un parco giochi.

Le camere devono essere utilizzate in base alla loro normale occupazione. Ad esempio, una camera con bagno per 2 o 3 persone non può essere utilizzata per 4 o 6 persone. Il motu di 60 000 metri quadrati e le sue spiagge sono disponibili per l'esercizio fisico.

La lontananza dell'atollo e dell'isola privata rende molto complicato l'approvvigionamento, costringendo lo chef ad adattarsi costantemente a ciò che è disponibile.
Diamo grande importanza ai prodotti freschi locali e la nostra cucina si basa sul pesce in tutte le sue forme, pescato localmente e ogni volta che possiamo.
È molto difficile pianificare pasti "speciali per bambini" e soddisfare i gusti specifici di ognuno. Vi consigliamo quindi di contattarci prima della prenotazione per sapere come possiamo soddisfare le vostre esigenze.

Allo stesso modo, la posizione isolata dell'isola privata e la necessità di essere autosufficienti per quanto riguarda l'acqua e l'elettricità ci obbliga a considerare l'uso saggio di queste due risorse senza sprecarle.

Per tutti questi motivi, pur essendo felici di accogliere i bambini, riteniamo che Fafarua Private Island non sia una struttura "particolarmente adatta" ai bambini, soprattutto a quelli piccoli.
Per questo motivo, dopo dieci anni di esperienza, abbiamo deciso di non accettare bambini di età inferiore ai 12 anni.
Saremo lieti di accogliere bambini di età superiore ai 12 anni e chiediamo alle famiglie che portano bambini di comprendere che ciò sarà possibile solo se si sforzeranno di adattarsi a ciò che offriamo e alle regole di convivialità sul motu.

Condividi questo